Aggiornamento carta circolazione art. 78 cds

  • 0

Aggiornamento carta circolazione art. 78 cds

Categorie : Collaudi

Aggiornamento carta di circolazione art. 78 cds:

Il Gruppo Polimar da oltre 50 anni svolge l’attività di collaudi relativi a trasformazione di veicoli con esecuzione delle pratiche relative presso la Motorizzazione, l’Arpa, ASL, Centro prove veicoli (CPA). Per dare un servizio completo al cliente, dopo l’ottenimento del nulla osta da parte dell’Ufficio competente, è possibile effettuare la visita e prova presso il nostro centro collaudi Polimar a Fiano Romano:

Giorni in cui si effettuano i collaudi:

ORARIO APERTURA:
Lunedì, Mercoledì, Venerdì: dalle ore 13,00 alle ore 17,00 Sabato: dalle ore 8,00 alle ore 11.00
Nastro operativo in seduta esterna:

Con circolare del 17/9/2012 n° 2393, l’Ufficio Provinciale di Roma ha dato le disposizioni da adottare riguardo il numero di veicoli che possono essere sottoposti a revisione o collaudo durante una seduta operativa fuori sede pertanto i tecnici incaricati ed i gestori del centro tecnico devono attenersi a dette disposizioni:

Obbligo di prenotazione:

Per i veicoli superiori a 3,5 t5on e per gli autobus, a partire dal 14/7/2014, a seguito delle nuove disposizioni del Ministero dei Trasporti che hanno introdotto la prenotazione on-line con chiusura della lista operativa 3 gg lavorativi prima della data della seduta di revisione, si è obbligati ad effettuare la prenotazione almeno 4 gg prima della data di chiusura della lista pertanto si dovrà operare come segue:

seduta di revisioni di lunedì si deve prenotare entro il martedì precedente
seduta di revisioni di mercoledì si deve prenotare entro il venerdì precedente
seduta di revisioni di venerdì si deve prenotare entro il lunedì precedente
seduta di revisioni di sabato si deve prenotare entro il martedì precedente

Dopo l’esecuzione del collaudo viene rilasciato il certificato di approvazione, necessario per aggiornare la carta di circolazione, pratica che possiamo eseguire per vostro conto, in tempo reale, onde evitare la circolazione del veicolo non munito delle modifiche a seguito del collaudo effettuato.

Non soggetto al montaggio della paratia:

Per le autovetture M1 che vengono trasformate in autocarro N1 non è più obbligatorio installare la paratia di divisione tra vano di carico e passeggeri (circ. Fiat direttiva CE 2007/46/CE, recepita con D.M. del 28/4/2008); detto vincolo rimane solo per le Panda Van e gli Scudo per motivi di fabbricazione.

Spargisale/Lama sgombraneve:

Quando viene effettuato il montaggio di una Lama e/o di uno Spargisale, anche se saltuario, deve essere eseguito un collaudo Art. 78 cds, così come previsto anche sulla circolare prot. 28564 del 19/11/2012;

Elenco significativo di Collaudi art. 78 possibili:

  • cambio d’uso da vettura ad autocarro e viceversa;
  • allestimento uso speciale saltuario lama sgombraneve;
  • allestimento uso speciale saltuario spargicloruri;
  • nazionalizzazioni di veicoli e moto di provenienza estera;
  • allestimento alimentazione GPL e/o Metano;
  • allestimento dispositivi di sicurezza su veicoli per trasporto di merci pericolose classificate ADR;
  • allestimenti per trasporto saltuario di merci radioattive classe 7 ADR;
  • aggiornamento carta di circolazione per sostituzione pneumatici;
  • aggiornamento carta di circolazione per montaggio gancio di traino;
  • collaudo da euro 0 ad euro 3 del vs veicolo ed aggiornamento carta di circolazione;
  • atri allestimenti secondo necessità del cliente.

Servizio per le agenzie, gli studi professionali, i privati (muniti di nulla osta al collaudo):

Qualora si voglia usufruire del centro collaudi Polimar, per prenotare la visita e prova, senza aspettare i tempi di prenotazione della Motorizzazione, basta contattare i ns incaricati (tel. 06.41.61.43.00) e prenotare il colludo in uno dei giorni più comodi per voi e ritirare poi la pratica per far stampare il successivo certificato di approvazione.
Documenti necessari
– copia carta di circolazione completa;
– copia certificato di montaggio allestimento;
– copia certificato CE allestimento, se ricorre;
– copia certificato origine attrezzatura;